P16/47 Quella del Tai Rosso, della sostenibilità, di Due Palme e dei Cavatappi con le Gambe

 

  • Fabio Ciarla, giornalista e blogger di Enoagricola.org: il Tai Rosso
  • Paolo Annoni, fondatore del Museo del Cavatappi di Barolo: i cavatappi figurativi
  • Professor Ettore Capri, docente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza: la sostenibilità e il progetto V.I.V.A.
  • ll Produttore in Diretta: il Direttore Assunta De Cillis di Cantine Due Palme da Cellino San Marco

In studio Renato Picarazzi e Dario Pepe

Radio Operbacco: la radio Brilla

Indice

Fabio Ciarla dal minuto8.21 / Paolo Annoni dal minuto 34.35 / Ettore Capri dal minuto 60.15 / Assunta De Cillis dal minuto 87.10

Fabio Ciarla (Enoagricola.org)

La prima Doc Cabernet d’italia è dei colli Berici

Il Tai è difficile da collocare già dal nome (…)

Il Tai versione “tradizionale” si sposa benissimo con il Baccalà alla Vicentina

Paolo Annoni (Museo del Cavatappi di Barolo)

Qualunque oggetto ha due aspetti: uno funzionale e uno estetico

Ettore Capri (Docente Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza)

La filiera vitivinicola rappresenta il prodotto alimentare che meglio ci può avvicinare alla sostenibilità, non più propaganda ma consistenza

Un vino in cui i produttori si impegnano, misurando, nella protezione della biodiversità, nel paesaggio, nel rispetto delle persone e nella qualità del prodotto alimentare

Questi produttori misurano con dei numeri (le impronte ecologiche) il loro impegno nella tutela del territorio

Assunta De Cillis (Cantine Due Palme)

Cantine Due Palme fondata nel 1989 da quindici soci fondatori oggi ne conta oltre mille

Non abbiamo gli Chateau ma abbiamo i B&B magari a “sette stelle”

“Susumaniello” significa somarello, come si vede nella nostra etichetta

Buon Ascolto

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *